Cannabis, Tavola Rotonda sul caso Pellegrini: la Bernardini pianta la marijuana in diretta

Cannabis, Tavola Rotonda sul caso Pellegrini: la Bernardini pianta la marijuana in diretta

L’appello di Bernardini e Di Nanna: “Una casa per Fabrizio entro il 4 aprile o torna in carcere”

Si è conclusa alle ore 13.00 di sabato 18 marzo 2017 la Tavola Rotonda sul caso Pellegrini organizzata dal Comitato Radicale per la Giustizia Piero Calamandrei presso il Partito Radicale con gli interventi, moderati dall’avv. Aldo Pazzaglia, del legale di Fabrizio Pellegrini Vincenzo Di Nanna e dell’on. Rita Bernardini. Al termine della sua relazione la Bernardini, con una nuova azione di disobbedienza civile, ha piantato semi di marijuana in diretta: “E’ destinata a Fabrizio a meno che la ASL non gli prescriva la dose necessaria”, ha sottolineato.

L’avv. Di Nanna, che ha descritto gli aspetti giuridici della vicenda, ha commentato: “Ciò che più sorprende è l’odissea sanitaria subita sia prima che dopo la carcerazione; è stato negato il diritto alla salute”. Rita Bernardini ha sottolineato le contraddizioni del proibizionismo: “Perché lo Stato vuole diventare finanziatore della criminalità organizzata, che grazie ai profitti è in grado di corrompere le stesse istituzioni?”.

Bernardini e Di Nanna hanno inoltre lanciato un appello per Fabrizio Pellegrini, il quale entro il 4 aprile dovrà trovare una nuova sistemazione per poter proseguire la misura di detenzione domiciliare, in virtù della scadenza dell’ospitalità attuale a Cremalcore, o dovrà tornare in carcere. “Avrebbe bisogno di un luogo per proseguire l’espiazione della pena che gli consenta un’attività socialmente utile”, ha spiegato l’avvocato: “Gli si chiuderanno presto le porte di Cremalcore e verrà meno anche quella ospitalità”.

Ecco la rassegna stampa:

RADIO RADICALE 

ANSA

CORRIERE.IT

CITYRUMORS

CERTASTAMPA

GAZZETTA DI PARMA

SENZABARCODE

Comitato Calamendrei

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *